Roberto Diana – Miscela di espressioni e sonorità a sei corde

Roberto Diana: tecnico del suono, produttore, endorser e polistrumentista capace di suonare qualunque strumento dotato di corde (chitarra acustica & elettrica, lap-steel, dobro, weissenborn) si è creato una solida esperienza in studio collaborando con musicisti della scena internazionale del calibro di Steve Lukather, Tony Levin, Vinnie Colaiuta, Frank Gambale, Simon Phillips. Nel 2009, al NAMM SHOW di Los Angeles, viene presentata la chitarra “Twilight 001/09 Roberto Diana Signature” creata dalla liuteria MN Guitars su sue specifiche. Leggo alcuni titoli del CD “Raighes Vol. 1” (distribuito dalla I.R.D. ), “If You Are Happy, “ In My Mind, Prayer”, “Soul Hunter”, e cerco nelle pieghe del mio cervello la traduzione di Raighes, senza trovarla. Certo, il giovane chitarrista sardo ha inteso omaggiare la sua terra d’origine intitolando il suo concept-album strumentale, appunto,Raighes (Radici, in lingua sarda): un delicato mosaico rigorosamente acustico sempre sospeso nell’anima intimistica dell’ eterno vagabondo. In giro con i suoi sogni che lo spingono sempre più lontano, nella leggera inconsistenza dell’ignoto, sempre in cerca di nuove figure e personaggi nelle scene quotidiane di vita, dei ricordi, delle sensazioni passate, presenti e future, le sue dite virtuose sono una proiezione della mente musicale, una sorta di ottavo senso che si diffonde dalle stesse radici che lo hanno generato.Il lungo viaggio musicale si snoda in un percorso di nove tappe, i nove brani dai quali non ci si si allontana mai a sufficienza per “dimenticarli a memoria”: ci tengono sempre ancorati al punto di partenza, qualunque sia l’autostrada emozionale che abbiamo deciso di percorrere. Non è new-age, non è blues, non è easy-folk, non è ispanic-guitar, non è ambient-music: è una miscela di espressioni e sonorità a sei corde che prendono corpo dalla musica tradizionale della sua terra (ecco che ritornano le “raighes” …) che si mixano con i suoni e melodie mediterranee per approdare, infine, in un collage personalissimo nel quale, comunque, si intravedono le tessiture cromatiche di Leo Kottke, Ry Cooder, Bruce Cockbourn, Tommy Emmanuel ed i nostri Riccardo Zappa e Pietro Nobile. Il fingerstyle ed il progressive-picking giocati nei brani acustici dell’album (il Vol. 2 sarà elettrico) accarezzano le sei corde e poi le pizzicano e percuotono con una maturità musicale tale da non osteggiare lo spazio riservato al virtuosismo (è, comunque, ce n’è tanto …) narcisistico: l’unico regalo che ci resta da ammirare nella vetrina scintillante è quel caleidoscopio fatto di melodia, fantasia e poesia. Ascoltare brani come “Coffee Break” (imperdibile il video girato a Bologna), “If You Are Happy”, “In My Mind”, “Move On”, “Prayer” e “Soul Unter” è come salire sulla giostra dei cavalli colorati con tante luci, suoni e specchi rotanti, dalla quale non si vorrebbe mai scendere per non smettere mai di sognare. Alla fine del girotondo, però, troviamo un cartello con la scritta “vietato calpestare i sogni“. Firmato: Roberto Diana. Microbass

Annunci

3 commenti

  1. Great blog here! Also your website loads up very fast! What host are you using?
    Can I get your affiliate link to your host? I wish
    my web site loaded up as quickly as yours lol

  2. wonderful submit, very informative. I ponder why
    the opposite specialists of this sector don’t understand this. You must continue your writing. I’m confident, you’ve a huge readers’ base
    already!


Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Segui assieme ad altri 6.621 follower